Donazione di sangue, 572 donatori coinvolti dal gruppo della Torre

Per il 35esimo anniversario il Gruppo Donatori di Sangue della Torre ha presentato un libro ed una mostra che raccoglie notizie, curiosità e aneddoti della sua storia dalla nascita fino ai giorni nostri raccontata da chi l’ha vissuta.

Il Libro intitolato “35 anni di solidarietà, amicizia e vino” e che si pregia di un disegno realizzato dall’attivissima donatrice Vita Di Benedetto, riporta tutti i nomi di coloro che hanno donato il sangue per la nostra Contrada con la data della prima donazione, ma anche tutti i nomi di coloro che attualmente sono sostenitori del gruppo. Vengono inoltre riportate tutte le bottiglie regalate anno per anno corredate dai nomi dei premiati per il raggiungimento della quarta, decima, venticinquesima e cinquantesima donazione. Inoltre sono presenti anche gli eventi principali svolti in Contrada e quelli con il Gruppo Donatori di Sangue delle Contrade di Siena. Alla stesura del libro, a cura del Presidente dei Donatori Stefano Mancini, hanno partecipato il Vicario Generale Massimo Bianchi e Patrizia Turrini.

La mostra, allestita presso il Museo della Contrada con la supervisione di Davide Orsini, presenta oltre 200 documenti esposti, è suddivisa per argomenti e presenta alcune peculiarità: tutte le bottiglie regalate negli anni ai donatori in bella mostra sotto il palio vinto nel luglio dello scorso anno; bozzetti dei disegni originali in inchiostro di china utilizzati per il giornalino dei donatori “Il Vampirissimo”; documenti del Gruppo Donatori di Sangue delle Contrade e documenti storici nostre Consorelle; infine un angolo dove vengono proiettate le fotografie degli eventi svolti dal 2005 fino ai nostri giorni.

La manifestazione è avvenuta mercoledì scorso si è svolta presso la Piazzetta delle Donne e ha visto la partecipazione di tutti i Gruppi Donatori di Sangue delle Contrade e di numerosi donatori, sostenitori e contradaioli. Ai saluti dell’Onorando Priore Pier Luigi Millozzi e del presidente dei Gruppi di Donatori di Sangue delle Contrade Mauro Fantozzi, ha fatto seguito una accorata presentazione del libro di Patrizia Turrini e della mostra da parte del presidente Stefano Mancini che ha dichiarato “Abbiamo approfittato di questo anniversario per onorare quel manipolo di eroi che a metà degli anni ’70, illuminati dalla Dott. Befani, introdussero la donazione di sangue nella cultura contradaiola. Ma anche per onorare tutti coloro che hanno contribuito al suo sviluppo chi con il sangue, chi con la passione ed il tempo libero e chi, come nella nostra Contrada, pur di fare qualcosa ha partecipato economicamente non essendo idoneo alla donazione. Come avrete modo di vedere nel libro e nella mostra è la festa di tutti i donatori perché non si parla solo di Torre, ma è anche la storia dei Gruppi dei Donatori di Sangue raccontata da chi l’ha vissuta in Salicotto.”

La serata si è conclusa con una cena a La Sosta e allietata dalla musica della festa del “Mangia e Bevi”.