L’ ARCHIVIO

Lo sguardo di chi entra nell’ampio locale dell’Archivio della Contrada della Torre, situato sotto la Fontanina, fra via Salicotto e via del Sole, è sicuramente attratto dal grande plastico (scala 1:100) del rione che riproduce l’esatta configurazione del territorio della Contrada prima della grande opera di risanamento avvenuta intorno agli anni 30 del Novecento. Alle pareti sono collocati armadi e vetrine con la documentazione cartacea della storia passata e presente, la cui inventariazione e catalogazione è frutto del lavoro di tanti contradaioli che si sono avvicendati nella funzione di archivista.

Si tratta di un fondo di dimensioni contenute che raccoglie documenti che vanno dalla fine del XVIII secolo ai giorni nostri, in continuo aggiornamento, ed è articolato in tre sezioni. Nella prima si trovano i documenti prodotti dagli organi statutari della Contrada. Significativa la sezione dei carteggi: Consorelle, Comune di Siena, Magistrato delle Contrade, Consorzio per la Tutela del Palio di Siena, Comitato Amici del Palio oltre alla corrispondenza con enti e autorità civili e religiosi, privati e, naturalmente, con le organizzazioni interne alla contrada e con i protettori. Un importante spazio, come in ogni archivio di contrada, è dedicato al Palio con i resoconti delle carriere e i provvedimenti disciplinari, i festeggiamenti per le Vittorie ecc.

Nella serie dedicata al “Culto”, sempre inserita in questa sezione, fanno parte i resoconti delle funzioni religiose officiate nell’Oratorio di San Giacomo maggiore e Sant’Anna (link). Fra questi, a datare dal 1814, i documenti relativi all’esposizione in Duomo dell’Immagine dell’Immacolata Concezione per l’Ottavario della Domenica in Albis. Per la serie “Territorio” e “Beni Immobili”, sono da evidenziare i documenti che attestano il legame della Torre per il naturale rapporto che si istaurò fra gli ebrei del ghetto e gli abitanti di Salicotto e quelli relativi alle vicende urbanistiche del “Risanamento” edilizio.

Nella seconda sezione troviamo gli Archivi Aggregati. La documentazione cioè di quelle organizzazioni che, pur avendo fatto, o facendo parte attiva della Contrada, hanno propri statuti. Ne sono un esempio le Società nelle varie forme e denominazioni che si sono succedute nel tempo, dalla prima Società di Mutuo Soccorso del Ventaglio all’odierna Società Elefante, la Società delle Donne detta Stanzina, il Gruppo Piccoli e Giovani Torraioli, la Congrega della Paglietta ecc.

Nella terza sezione si trova invece il materiale iconografico composto da foto, video e registrazioni audio, bozzetti (costumi, bandiere ecc.), sonetti e letteratura popolare, pergamene e attestati, stampe e cartoline. Alle cartoline si è aggiunto nel corso del 2020, il “Fondo Claudio e Grazia Begani”, una donazione voluta fortemente dalla Famiglia Begani, consistente in oltre 32.000 esemplari con immagini di Siena e il suo territorio. Significativi documenti, attestati, disegni e oggettistica varia sono in mostra alle pareti o nelle vetrine.

Da qualche tempo è iniziato un lungo e oneroso lavoro di digitalizzazione e immissione del materiale cartaceo in un apposito programma informatico. Tale sistema virtuale consentirà una più rapida consultazione ma anche una conservazione più duratura nel tempo oltre che un minore deterioramento del materiale non più soggetto all’uso manuale. Per quanto concerne la fototeca storica l’opera può dirsi conclusa mentre è ancora in fieri per le altre sezioni.

Sono da segnalare inoltre la Biblioteca e l’Emeroteca. Nella biblioteca sono raccolte pubblicazioni con argomento: Siena, Palio e Contrade e opere di autori torraioli. Sono conservati i Numeri unici delle Vittorie e le pubblicazioni della Torre e delle Consorelle. Fra i manoscritti da evidenziare i tre preziosi volumi “Historia della Contrada della Torre” redatti e illustrati dal torraiolo Luigi Rosini (che per tanti anni ricoprì l’incarico di archivista) pubblicati dalla Contrada nel 2016/18 in copia anastatica (link?). Nell’emeroteca trovano spazio i “Giornalini” di tutte le contrade oltre a riviste senesi e nazionali con articoli di interesse paliesco e contradaiolo.

Per ulteriori informazioni e dettagli anche sulle sezioni qui non esaminate, si rimanda al volume “Inventario dell’Archivio Storico”, a cura di Massimo Brutti, edito dalla Contrada nel 1996.

Per ricerche e studi è possibile accedere ai documenti dell’Archivio della Contrada della Torre rivolgendo apposita domanda all’Onorando Priore e agli archivisti: archivio@contradadellatorre.it

Per il biennio 2020/2021 gli archivisti sono Maria Vittoria Ciampoli, Francesco Fusi, Gabriele Vannini.

© 2021 Copyright - Contrada della Torre :: Sito ufficiale