HOME > Salicotto Notizie, Noi di Salicotto

Salicotto Notizie, Noi di Salicotto

I “GIORNALI” DELLA TORRE

E’ il 1971 quando esce il primo numero del “giornalino”. In contrada si sente l’esigenza di nuovi strumenti per mantenere un legame continuo con tutti i contradaioli ed ecco che si pensa ad uno strumento che arrivi nelle case di tutti i protettori. Nella presentazione, lo scomparso Enzo Balocchi, allora Priore, sintetizzava bene quello che poi in tutti questi anni doveva essere (ed è stato) il compito e l’obiettivo di un notiziario di Contrada “creare un ulteriore legame fra i torraioli, fra coloro che abitano in contrada e quelli che abitano a Siena fuori dall’antico rione e con coloro che stanno lontani da Siena e dalla Torre. Un giornale contradaiolo che riferisca le cronache liete e tristi, gli avvenimenti, le feste, la vita della Società, del gruppo della Stanzina e dei giovani, che narri la storia della Contrada, che faccia rivivere le figure ed i fatti di cui è intessuta la vicenda torraiola. Un giornale quindi di Tutti, nel quale tutti i torraioli possano scrivere per tutti i torraioli, una permanente assemblea, una palestra per i più giovani.”

 

Allora si chiamava “Salicotto”, era formato da una decina di pagine, poco più o talvolta poco meno, in carta appena più spessa di quella di un quotidiano. Rigorosamente in bianco e nero, arrivava nelle case dei torraioli con tanto di etichetta cartacea con l’indirizzo attaccata sulla testata. Era ancora lontana l’epoca della grafica che la fa da padrona nelle nostre pubblicazioni! Ed era ancor più lontana l’idea che un giornalino finisse dentro uno schermo e fosse rintracciabile con un clic…!
Dal numero del luglio 1982 assume l’attuale il titolo “Salicotto notizie” e lo mantiene per sempre fino al 2014, ad eccezione di una parentesi nel luglio 1983 quando si chiamò “Chiacchere di Salicotto” e, forse per motivi economici, fu veramente tutto “fatto in casa” nelle stanze della vecchia segreteria (ora museo). Scritto ed “impaginato” con la macchina da scrivere, la storica Olivetti Lettera 33 e nella stampa si intravedevano addirittura le ombre delle correzioni fatte con il bianchetto.

 

I ritmi delle nostre pubblicazioni non sono stati costanti nel tempo: semestrale o quadrimestrale, con qualche tentativo, nel 1976, di alcune uscite bimestrali.
L’altalenanza di “volontari” che ne curassero le regolari uscite, ha reso alterne anche le possibilità di leggere sempre più spesso le notizie da Salicotto.
In genere, comunque, il “Salicotto Notizie” arriva nelle case di ogni torrariolo nei periodi antecedenti al Palio di luglio ed alle feste di fine anno.
Un primo significativo cambiamento del giornalino lo si ha con il numero di Natale nel 1989, quando la nostra testata fa un salto di qualità assumendo l’aspetto di una piccola rivista in carta patinata a colori. L’impegno di Pietro Mele e di un gruppo di giovani collaboratori fa sì che ci sia questa ventata di novità e professionalità; impostazione che, seppur variata nelle dimensioni del formato, è rimasta fino ad oggi.
Cambia in questo momento la veste grafica della copertina che è sempre a colori e riporta, oltre alla testata “Salicotto Notizie” il titolo di quello che sarà il filo conduttore degli articoli contenuti all’interno. Analisi e riflessione, quindi, e non solo notiziario. Una formula mista che affianca al resoconto delle attività della Contrada, della Società, dei Giovani, delle Donne, alcuni temi di interesse anche generale di Contrada sui quali la Redazione cerca di catalizzare l’attenzione.
L’ultimo cambiamento, di titolo e redazionale, si ha nel 2014, con la nuova denominazione “Noi di Salicotto”: il nuovo concetto editoriale prevede un argomento portante, approfondito nella prima parte del giornalino; e una seconda parte relativa al classico resoconto delle iniziative poste in essere nel semestre di riferimento. Vengono anche introdotte interessanti rubriche fisse, quali ad esempio la chiacchierata con un torraiolo speciale, contradaioli (vecchio o giovane, uomo o donna) che hanno dato molto alla Torre e che molto ancora hanno da dare.
Direttore responsabile è stato dalla sua nascita Sergio Profeti. Dal 1990 ne assume la direzione Eleonora Mariotti fino al dicembre 2014 quando il testimone passa a Paolo Ermini, giornalista del Corriere Fiorentino.

 

NOI DI SALICOTTO Dicembre 2014 – ad oggi >>

SALICOTTO NOTIZIE 2010 – Giugno 2014 >>

SALICOTTO NOTIZIE 2000 – 2009 >>