HOME > La società Elefante > La storia della Società Elefante > Il nuovo secolo

Il nuovo secolo

Lo stiamo vivendo, ma vogliamo comunque ricordare alcuni momenti di questi primi anni del nuovo secolo.

Continuano le feste, le cene, le serate a tema, le sfilate di moda. Ai classici tornei di Scala 40 si aggiungono quelli di Burraco.

In occasione della 25° edizione del Mangia e Bevi, nel 2000, viene creato un nuovo punto di ristoro accanto alla Fontanina e ai locali “delle bilance”: la birreria.

Intanto, in questi anni, la Città lavora per definire uno specifico regime fiscale per le attività istituzionali delle Contrade e delle Società di Contrada. La vita delle Società di Contrada viene infatti interessata, nel marzo 2004, da un’indagine della Guardia di Finanza sui rapporti tra Contrade e fantini.

Nel 2005 iniziano i lavori di ristrutturazione e di ampliamento dei locali della Società. L’Elefante, pur con i lavori in corso, rimane sempre aperto. E tra i lavori si vince il Palio del 16 agosto 2005. Nel dopo-Palio le autorità cittadine e i dirigenti delle Consorelle vengono accolti sulla terrazza della Società. E il 7 ottobre il rinfresco dei festeggiamenti della Vittoria è allestito, oltre che nel museo, anche nell’unica sala agibile dell’Elefante.

Nelle prime ore del mattino del 26 ottobre 2005 i locali dell’Elefante e del museo della Contrada vengono allagati a causa della rottura di una tubazione in via Salicotto. I danni sono ingenti e interessano le infrastrutture e tutte le opere d’arte presenti nel museo e le monture, da quelle più antiche a quelle realizzate nel Duemila.

Solo il Palio appena vinto viene risparmiato perché ancora conservato nell’oratorio.

Nel 2006 il “Regolamento della Società Elefante” viene sostituito dal nuovo “Statuto della Società Elefante”: tutti i contradaioli della Torre sono ora soci dell’Elefante.

 

 

Accade inoltre…

Nel 2000 si ha il rinnovo dei costumi del corteo storico.

Nel 2002 viene inaugurata la nuova sede museale della Contrada.

Nel 2003 viene restaurato l’oratorio e la Contrada realizza un nuovo fazzoletto su disegno di Laura Brocchi.

Nel 2005 la Torre vince il Palio dell’Assunta e nell’ottobre dello stesso anno anche il Minimasgalano.