HOME > La Contrada > I Simboli dell’appartenenza > Il Tamburo

Il Tamburo

La Contrada possiede molti tamburi, alcuni dei quali rappresentano vere e proprie opere d’arte, che i Torraioli suonano ricreando quella speciale colonna sonora che accompagna i momenti salienti della vita contradaiola.

Tra i più nuovi figurano quelli dipinti da alcuni artisti torraioli, tra i quali Vita Di Benedetto, che ha realizzato il tamburo per il rinnovo del 2000, Laura Brocchi, Tommaso Andreini, Lorenzo Monciatti, Andrea Guadagno.

Particolarmente preziosi i tamburi antichi che la Contrada conserva nel proprio museo. Tra questi un tamburo del 1870, realizzato da Celso Casini e dipinto dal pittore senese Potenti.

È da ricordare che i tamburi, che scandiscono il ritmo della Festa senese, sono stati inseriti nel corteo storico solo sul finire dell’Ottocento, quando in occasione del rinnovo dei costumi del 1879 venne definito un primo assetto delle comparse. I tamburini andarono a sostituire i trombetti di Palazzo che fino ad allora avevano accompagnato le Contrade che sfilavano sul tufo.