HOME > La Contrada > I Simboli dell’appartenenza > Il giubbetto

Il giubbetto

Ripercorrendo la storia del Palio possiamo affermare che il vestiario del fantino della Contrada della Torre non ha subito nei secoli grandi cambiamenti.

Già nel 1694 il fantino veste «casacca rossa, arme sulla spalla e calzoni simili».

Circa cinquanta anni dopo, nel 1749, viene così descritto nei documenti conservati nell’Archivio storico del Comune di Siena: il fantino ha «livrea di color focato, con Elefante, che sostiene una Torre, nelle spalle».

E nel 1770: «fantino con livrea ponzò (rosso ponsò è il rosso cardinale), tutta del medesimo colore, con nastri ponzò e bianchi e arme sulle spalle».

Infine, negli anni Trenta dell’Ottocento l’Amministrazione comunale, volendo regolamentare il corteo delle comparse, fa raffigurare su una tavoletta il “Campione del vestiario dei fantini”. La Torre vi compare con fantino «tutto rosso scarlatto, ma con i polsi delle maniche, il punto vita del giubbetto e l’orlo dei pantaloni segnati con bordi di colore azzurro e bianco; anche lo zucchino ha sulla sommità e sul bordo pochi tocchi di azzurro e di bianco».