BANDO DI CONCORSO PER LA NOMINA A CUSTODE DELLA CONTRADA DELLA TORRE

La Contrada della Torre, a seguito della volontaria decisione della custode Sig.ra Gabriella Chiletto Falchi di rinunciare all’incarico che per molti anni ha svolto con serietà e passione, indice un concorso per la nomina a Custode di tutti i locali costituenti la propria sede.
Possono partecipare al concorso tutti i Contradaioli, appartenenti Protettori della Torre, che abbiano compiuto, alla data del presente bando, il venticinquesimo anno di età e non superato il sessantacinquesimo e che siano Protettori della Contrada della Torre da almeno 15 anni.
Gli interessati dovranno rivolgere domanda in carta semplice sul modello in allegato all’On. do Priore con indicazione delle proprie generalità, indirizzo, composizione del nucleo familiare e attività lavorativa eventualmente svolta.
Gli interessati dovranno dimostrare di possedere alla data del presente bando i seguenti requisiti:
1) aver compiuto 25 anni e non superato i 65 anni di età;
2) essere Protettori della Contrada della Torre da almeno 15 anni;
3) avere preferibilmente svolto incarichi all’interno della Contrada e/o in Società Elefante per almeno un mandato biennale;
4) avere preferibilmente avuto esperienze pregresse legate all’attività di pulizia, di cucina e di gestione di bar.
Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:
– Stato di famiglia;
– Certificato penale e dei carichi pendenti;
– Certificato medico attestante la sana costituzione e che l’interessato è idoneo a svolgere le mansioni richieste;
– Breve curriculum vitae dell’interessato con le attività lavorative e professionali svolte in
passato;
– Breve curriculum dell’attività svolta dal richiedente nell’ambito della Contrada e/o della Società Elefante con indicazione degli incarichi ricoperti.
Le domande dovranno essere indirizzate all’On.do Priore della Contrada della Torre e pervenire per posta, tramite lettera raccomandata, o consegnate a mano presso la Cancelleria della Contrada entro e non oltre il giorno 9 novembre 2018: la data di ricevimento della raccomandata o della consegna a mano faranno fede del rispetto della scadenza.
Le mansioni che saranno svolte dal Custode della Contrada della Torre sono indicate nello
Statuto della Contrada all’art. 41, qui di seguito riportato integralmente.
Art. 41 dello Statuto della Contrada della Torre – Il Custode
Il Custode è un Protettore nominato dal Seggio, di intesa con il Presidente della Società Elefante, nel corso della prima riunione del nuovo mandato.
Riceve indicazioni operative dal Provveditore all’Economato.
Il Custode è il tenutario delle chiavi dei locali ed è responsabile di quanto in essi esistente.
Provvede alla pulizia dei locali, dell’oratorio e del materiale tutto e provvede, previo ordine
dell’Economato, a far eseguire la rassettatura di costumi, maglie e parrucche, la riparazione
delle scarpe e la lavatura della biancheria. Provvede altresì alla buona conservazione dei
tamburi e delle bandiere, che non devono essere consegnati ad alcuno senza il consenso
dell’Economato.
È tenuto alla consegna al Cancelliere della corrispondenza in arrivo, o che gli venisse per il recapito, ivi compresi gli inviti per le sedute; è tenuto a collocare le tabelle, le bandiere e i
braccialetti nei modi e nei giorni indicati dal Cancelliere o dall’Economato, e a eseguire altre incombenze che gli venissero dagli stessi affidate.
È dotato di un fondo per le spese minute, delle quali dovrà presentare i relativi
documenti giustificativi al Provveditore all’Economato.
Collabora con gli Economi alla vestizione della Comparsa nei giorni del Palio, della festa titolare e in particolari circostanze. All’atto della svestizione verifica lo stato delle monture, delle armi etc., informando subito l’Economato di eventuali danni.
Provvede inoltre, unitamente al Provveditore al culto, all’arredamento dell’oratorio per la festa titolare e per eventuali altre cerimonie.
Le domande pervenute nei tempi indicati saranno prese in esame da una Commissione
composta dall’On.do Priore della Contrada della Torre, dal Vicario Generale, dal Vicario
all’Amministrazione, dal Vicario all’Organizzazione, dal Vicario Presidente della Società Elefante, dal Provveditore all’Economato e dal Presidente del Collegio dei Maggiorenti.
La Commissione si riserva di effettuare la scelta in modo discrezionale tra tutti coloro che saranno in possesso di tutti i requisiti richiesti dal bando.
Secondo l’art. 15 dello Statuto della Contrada della Torre la nomina del Custode sarà deliberata dal Seggio su proposta dell’On.do Priore, d’intesa con il Presidente della Società Elefante, sulla base della decisione assunta dalla Commissione sopra citata.
Le mansioni, i diritti e i doveri del Custode, comprese le condizioni economiche e la durata
dell’incarico, saranno poi comunque ordinate e dettagliatamente descritte nella scrittura
privata/contratto che sarà stipulato con colui/colei che risulterà vincitore del presente bando.
Saranno comunque previsti i seguenti compiti e mansioni, nonché i diritti propri della carica di Custode, elencati di seguito in modo indicativo ma non esaustivo:
– Custodia dei locali costituenti la sede della Contrada, ivi compresi il museo, la cucina, la
Chiesa di San Giacomo, la sacrestia, i locali annessi (economato, sala dei tamburi,
archivio, cancelleria, ecc…), i locali della Società Elefante e la fontanina;
– Pulizia dei medesimi con assiduità e diligenza in modo che si conviene alla dignità dei luoghi e della Contrada;
– Apertura dei locali e della Chiesa in tutte le occasioni stabilite;
– Assicurare la presenza e la reperibilità per le varie esigenze che possano presentarsi;
– Coadiuvare l’Addetto al Culto per le varie esigenze in occasione di funzioni religiose;
– Provvedere alle affissioni delle tabelle per le adunanze e al recapito della corrispondenza
della Contrada; provvedere all’esposizione delle bandiere in occasioni di nascite e decessi
alla sede della Contrada e per altre circostanze che si riterranno necessarie;
– Provvedere alla ordinaria manutenzione delle monture del Giro e vestizione di Paggi e
della Comparsa per varie celebrazioni;
– Al Custode sarà concessa l’abitazione del quartiere a tale carica riservato nei modi e nelle forme che saranno concordati;
– Al Custode spetterà un periodo di ferie da concordare anno per anno con esclusione di
norma dei mesi di luglio e agosto, salvo accordi particolari, e un giorno di riposo
settimanale indicato, di norma, nel giovedì.
La Contrada si riserva comunque di aggiungere, variare e meglio precisare le varie incombenze all’atto di attribuzione dell’incarico di Custode.